DECLUTTERING: vendo quello che non uso più? I pro e i contro

Probabilmente con le pulizie di primavera ne stai approfittando per fare decluttering, ovvero un bel ripulisti, e ti ritrovi con oggetti, vestiti, mobili o attrezzatura sportiva in buono, ottimo stato, ma che per svariati motivi non usi più e hai deciso di liberartene. La regali o la vendi?

 

Questo post vale, tuttavia, anche per ogni volta che introduci una cosa nuova in casa e, si sa, con la bella stagione viene voglia di farsi regali. Ricorda: “per ogni cosa che entra in casa ne deve uscire una”. Acquisti una nuova t-shirt perché proprio non puoi resistere? Bene, scartane una di quelle che hai.

 

Io ho una nuova citybike (lo confesso, è elettrica e mi è stata regalata, usata, nell’ottica di tornare a muovermi in bici anche con la mia bimba) e quindi mi sono ritrovata a chiedermi: cosa ne faccio di quella che non uso più? La regalo o la vendo?

 

Tra app e mercatini, anche on-line, vendere è diventato facilissimo ma ne vale la pena? Cosa comporta vendere un oggetto?

 

Che si tratti di un mobile antico, di un capo firmato, di un paio di sci o di qualsiasi altra cosa tu voglia vendere on-line devi tenere conto del tempo necessario a fotografare l’articolo, di quello per preparare la descrizione con i dettagli e del tempo per contrattare la vendita. Inoltre, devi prevedere il tempo da dedicare agli acquirenti nel caso volessero visionare il prodotto e/o di quello per spedirlo. Oltre al tempo devi pensare anche allo spazio: dove metterai questi articoli mentre aspetti che qualcuno si faccia avanti? Quanto tempo ti dai per venderli? Nel caso non li vendessi entro il tempo previsto, cosa ne farai?

 

A volte è davvero più semplice (ed economico a livello di tempo, spazio ed energie) donare: ci sono diversi centri in cui puoi portare i tuoi articoli e cooperative che, nel caso di oggetti ingombranti, vengono a prelevarli a casa. Nel giro di un paio di giorno potresti esserti liberato di ciò che ingombra la tua casa (e la tua mente) e aver fatto felice qualcuno.

 

Se, invece, sei davvero intenzionato a vendere i tuo “clutter”, ecco 5 cose da preparare in anticipo così da non dover riprendere in mano l’oggetto o l’inserzione più volte.

  1. Foto nitide e con una buona luce che non falsifichi i colori.
  2. Immagini da diverse angolazioni.
  3. Documentazione dei difetti o dei segni di usura.
  4. Una descrizione con tutti, ma proprio tutti, i dettagli: taglia/dimensioni, colore, caratteristiche, prezzo di acquisto.
  5. Modalità di pagamento e di ritiro: bonifico, paypal, contanti, consegna a domicilio, ritiro con orari.

Ora non ti resta che condividere il tuo annuncio su diverse piattaforme:

app: ad esempio shpock;

facebook: sulla tua pagina e nel marketplace;

– su subito e kijii e altri siti di vendita on-line.

 

E io? Vendo o regalo la mia vecchia bici?

1 pensiero su “DECLUTTERING: vendo quello che non uso più? I pro e i contro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *